Sinonimi: Carex stellulata Good.

Nomi comuni: Carice stellata

Nomi regionali:

Famiglia: Cyperaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita cespitosa

Descrizione

Dimensioni: 20-50 (80) cm

Radice: fascicolata (secondaria da rizoma)

Fusto ipogeo: rizoma

Fusto epigeo: erbaceo eretto, robusto, scabro in alto

Foglie: piane e sottili (larghe 1,5-2,5 mm), rigide; guaine giallo-brune

Infiorescenza: infiorescenza formata da 4-7 spighe pauciflore distanziate, con pochi fiori inferiori maschili e 6-15 fiori superiori femminili

Fiori: fiori poco appariscenti; il perianzio è assente, sostituito da glume ovato-acuminate, bruno-ialine; i maschili ridotti a 3 stami; i femminili con 3 carpelli, ovario uniloculare con 1 stilo a 2 stimmi

Frutto: nucule racchiuse in otricelli bruno-chiari (1-1,4 x 3,5 mm), patenti a stella

Distribuzione

Distribuzione regionale: localizzata nella catena carnica principale, nel Pordenonese e in alcune stazioni dell'anfiteatro morenico

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): (0) 700-2300

Geoelemento: europeo

Ambiente caratteristico: torbiere basse alcaline

Fioritura: da maggio a agosto

Note vegetazionali

Specie che preferisce terreni poveri di substrato, diffusa nelle torbiere basse, sorgenti e prati umidi.

Note generali

Specie polimorfa, anfiatlantica, a geoelemento euroamericano.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.