Sinonimi: Scirpus holoschoenus L. subsp. australis Koch; Holoschoenus australis (L.) Rchb.; Scirpoides holoschoenus L. subsp. australis Sojak

Nomi comuni: Scirpo romano; Giunchetto meridionale

Nomi regionali: Ongli; Sbrissul

Famiglia: Cyperaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita cespitosa

Descrizione

Dimensioni: 20-150 cm

Radice: secondaria da rizoma

Fusto ipogeo: rizoma ingrossato e breve

Fusto epigeo: eretto, cilindrico, liscio e glabro; fusto fiorifero giunchiforme afillo

Foglie: le inferiori ridotte a guaina, le superiori giunchiformi flaccide

Infiorescenza: 1 capolino sferico di spighe pluriflore, a volte presenti 1-2 capolini miori peduncolati; colore nero, poi bruno-rossiccio

Fiori: fiori poco appariscenti ermafroditi; il perianzio è assente, sostituito da glume cuneato-cuoriformi con due lobi apicali e un mucrone acuto; brattee 2, una patente, l'altra eretta e allungata di 20-40 cm

Frutto: achenio ovoide

Distribuzione

Distribuzione regionale: localizzata in Bassa Pianura, discontinuo nella zona collinare e montana

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1200

Geoelemento: eurimediterraneo

Ambiente caratteristico: torbiere basse alcaline

Fioritura: da giugno a agosto

Note vegetazionali

Specie calcifila, comune nei fossi, stagni, paludi e sponde, anche di acque salmastre. Presente anche nei prati umidi.

Note generali

Confusione tra le sottospecie, la subsp. australis si distingue per il numero maggiore di capolini.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.