Sinonimi: Sambucus laciniata Coste; Sambucus nigra var. laciniata Coste et al.

Nomi comuni: Sambuco comune; Sambuco nero

Nomi regionali: Saut; Saudar; Savut; Sajuc moru

Famiglia: Caprifoliaceae

Habitus e forma di crescita: cespuglioso a foglie caduche

Forma biologica: fanerofita cespugliosa

Descrizione

Dimensioni: 1-8 m

Radice:

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: legnoso e cilindrico; rami giovani verdi con lenticelle longitudinali e midollo bianco, corteccia bruna a solchi profondi

Foglie: opposte, composte imparipennate con stipole nulle a 5-7 segmenti ellittici e acuminati (4-6 x 10-13 cm), margine seghettato; odore fetido

Infiorescenza: corimbo ombrelliforme appiattito, multifloro di circa 20 cm di diametro

Fiori: attinomorfi, gamopetali, pentameri (5 mm); calice subnullo; corolla bianco-lattea a 5 lobi rotondi; stami 5 con antere gialle; ovario sincarpico infero

Frutto: drupa sferica di colore nero, lucida, diametro circa di 6 mm

Distribuzione

Distribuzione regionale: in tutta la regione

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1400

Geoelemento: euroasiatico

Ambiente caratteristico: siepi

Fioritura: da aprile a giugno

Note vegetazionali

Pianta indifferente al substrato, nitrofila, comune nei boschi umidi, nelle schiarite e nei cedui, rimboschimenti a Robinia, anche sulle pietraie, ruderi e materiale detritico, negli arbusteti meso-termofili.

Note generali

Variabilità nella forma delle foglie. Utilizzate le infiorescenze per preparare tisane e sciroppi e, una volta, anche le bacche per ottenere una tintura e un liquore.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.