Sinonimi:

Nomi comuni: Pino silvestre

Nomi regionali: Pin, pin blanc

Famiglia: Pinaceae

Habitus e forma di crescita: arboreo sempreverde

Forma biologica: fanerofita arborea

Descrizione

Dimensioni: 5-30 m

Radice:

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: tronco eretto, a rami incurvati verso l'alto, corteccia rossa, rugginosa, con placche squamose profondamente solcate

Foglie: aghiformi, rigide, brevi 3-5 cm, sempreverdi, ritorte, riunite a 2 su brachiblasti, glauche sul lato interno

Infiorescenza: infiorescenze maschili in amenti, ascellari gialli, alla base dei nuovi getti; infiorescenze femminili all'apice dei nuovi getti, color rosa-porpora

Fiori: pianta monoica dicline, i fiori femminili in coni strobili 3-5 cm portati eretti

Frutto: organo ausiliario conico eretto (2 x 5 cm) con due semi alati (ala di 1 cm) per loggia

Distribuzione

Distribuzione regionale: in tutto il piano montano e subalpino, in pianura introdotto

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 100-1800

Geoelemento: euroasiatico

Ambiente caratteristico: boschi di conifere

Fioritura: da maggio a luglio

Note vegetazionali

pianta che forma boschi radi, tipico delle vallate aride centro-alpine, poste secondo il parallelo (valli del pino silvestre) si associa con faggio, abeti, larici. Specie eliofila, che sopporta clima continentale e aridità. Tipicamente presente nelle successioni secondarie in versanti esposti a sud.

Note generali

Importante per la produzione del legname; le gemme sono impiegate per le proprietà balsamiche.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.