Sinonimi: Cnicus spinosissimus L.

Nomi comuni: Cardo spinosissimo, Cirsio alpino

Nomi regionali:

Famiglia: Asteraceae/Compositae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 2-5 dm

Radice:

Fusto ipogeo:

Fusto epigeo: fusto angoloso, ispido per peli molli

Foglie: foglie inferiori lineari-spatolate, con picciuolo di 10-12 cm, lamina pennato-partita con spine; foglie superiori ridotte e sessili

Infiorescenza: fascetti apicali di parecchi capolini sessili (diametro di 15-20 mm); foglie superiori bratteali di color giallastro, più larghe dei capolini, progressivamente ridotte e sfumanti nelle squame, queste ultime tutte provviste di spina apicale

Fiori: fiori tubulosi, giallo pallidi

Frutto: achenio sormontato da pappo di 12 mm

Distribuzione

Distribuzione regionale: presente in alcune zone della Carnia e del Tarvisiano

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 1500-2400

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: pascoli e prati montani

Fioritura: da luglio a agosto

Note vegetazionali

Pianta presente nei macereti, nei pascoli presso le malghe, nelle vallette nivali.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.