Sinonimi: Centaurea axillaris auct. non Willd.

Nomi comuni: Fiordaliso di Trionfetti

Nomi regionali:

Famiglia: Asteraceae/ Compositae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 3-8 dm

Radice: radici secondarie da rizoma

Fusto ipogeo: breve rizoma orizzontale

Fusto epigeo: fusto eretto con ali decorrenti alla base delle foglie

Foglie: basali lanceolate con base ristretta, lamina intera; foglie superiori non superanti il capolino, lanceolato-lineari (maggiori di 1 cm), lungamente decorrenti; pelosità scarsa, colore scuro

Infiorescenza: 1(2) capolini grossi, 5 cm di diametro, involucro cilindrico-ovato, squame con appendice nera e 9-15 ciglia lunghe 1,5-2,5 mm.

Fiori: fiori tubulosi, con tubo bianco-roseo

Frutto: acheni 4-5 mm con pappo di 1-2 mm

Distribuzione

Distribuzione regionale: quasi tutta la regione eccetto la bassa pianura

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1700

Geoelemento: euroasiatico

Ambiente caratteristico: pascoli e prati montani

Fioritura: da maggio a agosto

Note vegetazionali

Specie xerofila, indifferente al substrato; diffusa dalla pianura al piano sub-alpino, presente nei prati (in particolare montani), orli e boscaglie.

Note generali

Simile a Centaurea montana che si distingue per avere squame con 5-9 ciglia per lato di colore nero più corte del margine della squama di colore bruno scuro sottostante. Secondo alcuini autori la specie è distinta in due sottospecie: C. triumfetti subsp. aligera, si distingue per avere foglie cauline lineari larghe 5-8 mm, appena decorrenti nel fusto, di colore grigiastro, molto pelose; squame con denti argentini

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.

Scheda a cura di Valentino Casolo