Sinonimi: Centaurea bracteata Scop., Centaurea jacea L. subsp. bracteata (Scop.) Hayek, Jacea gaudinii (Boiss. & Reut.) Holub, Jacea bracteata (Scop.) Sojak, Centaurea amara Rchb. non L., Ceuntaurea gaudini Boiss. et Reuter

Nomi comuni: Fiordaliso bratteato

Nomi regionali: Jèrbe amare

Famiglia: Asteraceae/Compositae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 30-60 cm

Radice:

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: eretto, con ramificazione scarsa e presente solo nella metà superiore.

Foglie: Foglie indivise ovato-lanceolate, alterne, le basali picciuolate, quelle cauline sessili e bruscamente decrescenti.

Infiorescenza: capolini solitari all'apice dei rami, di 3-4,5 cm di diametro; involucro di diametro di 12-20 mm ± completamente coperto dalle appendici, globoso o cilindrico; squame con appendici subrotonde, chiare, più scure al centro, intere o lacerate.

Fiori: fiori purpurei tubulosi.

Frutto: acheni grigio-pallidi senza pappo.

Distribuzione

Distribuzione regionale: discontinua sul territorio regionale, ad esclusione del Carso triestino, della costiera triestina e del litorale friulano.

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1500

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: prati magri

Fioritura: da giugno a luglio

Note vegetazionali

Specie xero-termofila, presente nei prati aridi, nelle boscaglie submontane e nelle pinete.

Note generali

Appartenente al gruppo della C. jacea, si distingue dalle altre specie per le squame del capolino.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.