Sinonimi:

Nomi comuni: Stregona dei boschi

Nomi regionali:

Famiglia: Lamiaceae/Labiatae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 40-100 cm

Radice: secondarie da rizoma

Fusto ipogeo: rizoma orizzontale

Fusto epigeo: eretto, tetragono, peloso e ramoso in alto

Foglie: opposte, picciolate, vellutate, lamina ovale (8-10 cm) e base cordata; margine regolarmente dentato; foglie cauline di dimensioni ridotte

Infiorescenza: spicastro terminale di cime contratte con brattee strettamente lanceolate

Fiori: calice gamosepalo, attinomorfo, irsuto; corolla zigomorfa, gamopetala, bilabiata di 1,4-1,6 cm, con labbra divergenti a 120°; colore roseo-purpureo screziato; stami 4 sporgenti, ovario semi-infero, stimma bifido

Frutto: schizocarpo (tetrachenio) formato da quattro nucule

Distribuzione

Distribuzione regionale: tutto il territorio regionale

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1700

Geoelemento: eurosiberiano

Ambiente caratteristico: boschi misti

Fioritura: da giugno a ottobre

Note vegetazionali

Specie nitrofila, presente nelle zone umide dei boschi misti di latifoglie, boscaglie, siepi, schiarite.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.