Sinonimi: Viola sylvestris Lam. em Rchb. Viola silvatica Fr. ex Hartm.

Nomi comuni: Viola silvestre

Nomi regionali: Viòle

Famiglia: Violaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 10-20 cm

Radice: fittone

Fusto ipogeo:

Fusto epigeo: scapi fiorali fogliosi

Foglie: sia basali che sul fusto, lamina cuoriforme, stipolate, con stipole sfrangiate, margine crenulato

Infiorescenza: fiori solitari, assi fiorali fogliosi

Fiori: zigomorfi, dialipetali, pentameri di 1,2-1,8 cm; petali violetti l'inferiore prolungato in sperone (nettario) di colore violetto, stami 5, ovario sincarpico supero 3 carpelli, 1 loggia

Frutto: capsula loculicida

Distribuzione

Distribuzione regionale: tutto il territorio

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1700

Geoelemento: eurosiberiano

Ambiente caratteristico: boschi misti

Fioritura: da febbraio a luglio

Note vegetazionali

Presente nei boschi termofili è fra le più comuni specie del genere Viola.

Note generali

Si confonde con Viola riviniana dalla quale si distinque per lo sperone violetto.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.