Sinonimi:

Nomi comuni: Raponzolo alpino, Raponzolo emisferico

Nomi regionali:

Famiglia: Campanulaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 5-30 cm

Radice:

Fusto ipogeo: rizoma

Fusto epigeo: fusti eretti

Foglie: unica foglia caulina lineare

Infiorescenza: capolino sferico di 10 mm con numerose brattee triangolari

Fiori: gamopetali, pentameri, blu-violetti (10 mm); 5 sepali liberi; petali uniti all'apice, stami 5 sporgenti dalle aperture e stimma trifido sporgente dalla sommità della corolla.

Frutto: capsula

Distribuzione

Distribuzione regionale: Alpi e Prealpi

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): (1500) 1900-2600 (3600)

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: praterie alpine

Fioritura: da luglio a agosto

Note vegetazionali

Specie calcifuga si ritrova nelle praterie, pascoli alpini e zone detritiche acide tendenzialmente aride. Non scende sotto al piano subalpino. Piuttosto raro.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.