Sinonimi: Alliaria officinalis Andrz.; Erysimum alliaria L., Sisymbrium alliaria Scop.

Nomi comuni: Alliaria comune

Nomi regionali:

Famiglia: Brassicaceae/Cruciferae

Habitus e forma di crescita: erbaceo bienne

Forma biologica: emicriptofita bienne (anche emicriptofita scaposa)

Descrizione

Dimensioni: 30-80 cm

Radice: fittone

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: eretto e semplice, ramificato solo in alto, pubescente, con odore d'aglio

Foglie: picciolate, triangolari-cuoriformi, dentate di 7 cm, con odore d'aglio

Infiorescenza: racemo corimboso, allungato (da 5 a 30 cm)

Fiori: tetramero dialipetalo attinomorfo; sepali di 2,5 mm, petali bianchi (6 mm); 6 stami, ovario supero bicarpellare

Frutto: siliqua eretto-patente (5-6 cm), con valve a 3 nervi e stimma lievemente bilobo

Distribuzione

Distribuzione regionale: comune in quasi tutto il territorio

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1700

Geoelemento: paleotemperato

Ambiente caratteristico: vegetazione ruderale

Fioritura: da marzo a ottobre

Note vegetazionali

Specie comune, sinantropa; pianta nitrofila, indifferente al substrato è diffusa in suoli concimati ricchi di nitrati e sostanze organiche, negli orli, boscaglie umide, fossi, discariche, vicino alle case, soprattutto in zone ombrose e umide. Dal piano basale a quello montano.

Note generali

Coltivata per usi medicinali, come surrogato dell'aglio, e pianta mellifera.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.