Sinonimi: Antirrhinum alpinum L.

Nomi comuni: Linajola alpina, Linaria alpina

Nomi regionali:

Famiglia: Scrophulariaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 3-15 cm

Radice: tendenzialmente fittonante

Fusto ipogeo: a volte presente (rizoma)

Fusto epigeo: strisciante ascendente, gracile , glabro

Foglie: lineari-spatolate di piccole dimensioni (3-7 mm) grigio-cerulee, riunite in pseudorosette

Infiorescenza: racemo accorciato 1 cm

Fiori: zigomorfi gamopetali, tetrameri, lungamente speronati, colore violetta con labbro inferiore giallo-aranciato (15-20 mm) stami 4 inseriti sul tubo corollino, ovario supero sincarpellare

Frutto: capsula ovoide

Distribuzione

Distribuzione regionale: tutto la zona alpina, ritrovata in pianura nella zona delle risorgive (Codroipo)

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): (0) 2000-2800 (3000)

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: rocce, ghiaioni e detriti

Fioritura: da giugno a settembre

Note vegetazionali

Si comporta anche da terofita e geofita.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.