Sinonimi:

Nomi comuni: Veronica fruticosa

Nomi regionali:

Famiglia: Scrophulariaceae

Habitus e forma di crescita: suffruticoso

Forma biologica: camefita fruticosa

Descrizione

Dimensioni: 5-15 cm

Radice:

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: strisciante e legnoso alla base, ramificato con rami fioriferi eretti e pubescenti

Foglie: sub-sessili, opposte, verde-scuro, coriacee, subglabre con pelosità sui nervi e sul margine, lamina ellittica di 2-6 x 7-15 mm; margine intero o con brevi denti

Infiorescenza: racemo terminale allungato (3-6 cm) con 4-10 fiori; brattee fiorali alterne, minori delle foglie; con peli semplici

Fiori: zigomorfi, gamopetali, tetrameri, picciolo breve, lacinie calicine lanceolate, con peli corti, fitti, incurvati; corolla blu intenso (11-15 mm di diametro), stami 2, ovario supero sincarpellare

Frutto: capsula ovoide più lunga del calice persistente, con peli corti e appressati, semi con elaiosoma

Distribuzione

Distribuzione regionale: zone alpine

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 1000-2500

Geoelemento: artico-alpino

Ambiente caratteristico: rocce, ghiaioni e detriti

Fioritura: da giugno a agosto

Note vegetazionali

Specie preferenzialmente acidofila, adattabile a diversi substrati; diffusa su rupi, macereti, praterie alpine, mughete e margini, dal piano montano a quello alpino.

Note generali

Simile a Veronica fruticolosa, quest'ultima si differenzia per il colore roseo della corolla e la pelosità fitta ghiandolare presente sull'infiorescenza.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.

Scheda a cura di Valentino Casolo