Sinonimi:

Nomi comuni: Campanula siberiana

Nomi regionali:

Famiglia: Campanulaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo bienne

Forma biologica: emicriptofita bienne

Descrizione

Dimensioni: 2-6 dm

Radice: fittone fusiforme

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: fusto eretto (2-6 dm), semplice o ramoso (talora dalla base) , striato, pubescente, spesso arrossato

Foglie: intere od ondulato-crenate, le radicali (fugaci) a rosetta, ovali-oblunghe, lanceolate o spatolate, attenuate in breve picciolo, ottuse, le caulinari numerose, gradatamente decrescenti da lanceolate a lineari

Infiorescenza: racemo di racemi

Fiori: numerosi gamopetali, attinomorfi pentameri, su peduncoli allungati con 2-4 bratteole; corolla (20-26 mm) indaco violecea (raramente albina), campanulato-imbutiforme a lobi ovato-lanceolati, glabra all'esterno (talora sparsamente ciliata sugli angoli)

Frutto: capsula triloculare

Distribuzione

Distribuzione regionale: Prealpi, settore avanalpico e Carso, pressoché assente nella catena carnica principale

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-1000

Geoelemento: eurosiberiano

Ambiente caratteristico: prati magri

Fioritura: da maggio a luglio

Note vegetazionali

Predilige stazioni magredli, calcaree aride e sassose.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.