Sinonimi:

Nomi comuni: Lattuga perenne

Nomi regionali:

Famiglia: Asteraceae/Compositae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 30-90 cm

Radice:

Fusto ipogeo:

Fusto epigeo: ascendente o eretto, glabro e con rami arcuati in alto.

Foglie: pennatosette, in rosetta basale (30 cm) e cauline che si riducono progressivamente (8-15 cm) e abbracciano il fusto; la zona centrale è indivisa da cui dipartono lacinie laterali lineari talora pennate.

Infiorescenza: numerosi capolini (diametro 3-4 cm) portati in pannocchie corimbose; involucro conico e squame ottuse e generalmente arrossate.

Fiori: fiori tutti violacei e ligulati.

Frutto: achenio grigio piombo con becco e pappo di peli candidi.

Distribuzione

Distribuzione regionale: presente nel Carso, nel Collio, nella costiera triestina, nelle Prealpi Clautane e Tramontine; in parte, nel settore julico e nell'anfiteatro morenico.

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 100-1500

Geoelemento: eurimediterraneo

Ambiente caratteristico: prati magri

Fioritura: da aprile a luglio

Note vegetazionali

Pianta basifila, xerofila, si trova in prati e pascoli sassosi, rocce, macereti e ambienti aridi, fino al piano montano.

Note generali

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.