Sinonimi: Orobanche cruenta Bertol.

Nomi comuni: Orobanche gracile

Nomi regionali:

Famiglia: Orobanchaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo annuo

Forma biologica: terofita parassita

Descrizione

Dimensioni: 20-50 cm

Radice: fascicolate, trasformate in austori che parassitizzano l'apparato radicale delle piante ospiti

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: ingrossato alla base, cilindrico

Foglie: squamiformi, lanceolate di 3-5 x 14-16 mm, non fotosintetizzanti

Infiorescenza: spiga interrotta, gracile, con brattee

Fiori: ermafroditi, zigomorfi, simpetali, pentameri; calice a 4 sepali saldati a 2 a 2 più 1 brattea; corolla bilabiata con labbro superiore bilobo, dorso incurvato, colore giallo, all'interno rosso; stami 4 pelosi, ovario supero 2(3)carpellare, stimma gi

Frutto: capsula loculicida

Distribuzione

Distribuzione regionale: in tutto il territorio

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-2000

Geoelemento: europeo-montano

Ambiente caratteristico: prati magri

Fioritura: da aprile a luglio

Note vegetazionali

Specie calcifila, parassita di piante della famiglia delle Papilionaceae, anche del genere Cistus, diffusa in ambienti aridi quali praterie steppiche e rocciose, anche prati fertili dal piano collinare al subalpino.

Note generali

Genere di difficile determinazione.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.