Sinonimi:

Nomi comuni: Vite comune

Nomi regionali: Vit

Famiglia: Vitaceae

Habitus e forma di crescita:

Forma biologica: fanerofita lianosa

Descrizione

Dimensioni: 1-5 m

Radice:

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: legnoso scandente, desquamante in lunghi nastri

Foglie: alterne a viticci, palmato lobate a 3-5 lobi profondi (dipende dalla varietà), margine dentato; lamina inferiormente glabra o scarsamente pubescente

Infiorescenza: racemo di cime

Fiori: attinomorfi a 5 elementi, dialipetali di 2-4 mm, sepali ridotti a lacinie, petali verdastri uniti all'apice caduci con la fioritura; 5 stami, ovario supero a 2 carpelli e due logge

Frutto: bacca (acino) gialla o blu (dipende dalla varietà) con buccia pruinosa

Distribuzione

Distribuzione regionale: largamente coltivata, localmente subspontanea vicino ai luoghi di coltivazione

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 0-800

Geoelemento: eurimediterraneo

Ambiente caratteristico: coltivi

Fioritura: da maggio a luglio

Note vegetazionali

Pianta nitrofila, tendenzialmente basifila. Subspontanea nelle sipei e zone ruderali. Coltivata dagli inizi dell'agricoltura, l'origine della vite è dubbia e di conseguenza il geoelemento, tuttavia il limite di coltivazione in Europa è importante in quanto delimita il geolemento eurimediterraneo (medie annue non minori di 10°C e mese più freddo con medie sempre positive).

Note generali

Coltviata in numerose varietà sia da vino che da tavola.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.