Sinonimi: Phyteuma comosa L., Phyteuma comosum, Synotoma comosum R.Schulz

Nomi comuni: Raponzolo di roccia, Raponzolo chiomato

Nomi regionali: Macaròte

Famiglia: Campanulaceae

Habitus e forma di crescita: erbaceo perenne

Forma biologica: emicriptofita scaposa

Descrizione

Dimensioni: 5-20 cm

Radice: fittone

Fusto ipogeo: assente

Fusto epigeo: scandente, striato, spesso violaceo

Foglie: le basali lungamente picciolate, lamina ovale glauca (ca. 3 cm), grossamente dentata; le superiori ridotte, dentate, da lanceolate a bratteiformi nei pressi del capolino, progressivamente sessili

Infiorescenza: capolino unico sferico di 3-7 cm

Fiori: gamopetali, pentameri di colore violetto (ca. 20 mm); 5 sepali uniti; petali uniti all'apice, stami 5 e stimma bifido sporgente dalla sommità della corolla

Frutto: capsula

Distribuzione

Distribuzione regionale: Alpi e Prealpi

Distribuzione altitudinale (metri s.l.m.): 300-2000

Geoelemento: endemico alpino

Ambiente caratteristico: rocce, ghiaioni e detriti

Fioritura: da luglio a agosto

Note vegetazionali

Endemismo est-alpico, rara, strettamente calciofila e basifila si incontra nelle fessure delle rocce calcaree in zone d'ombra.

Note generali

Specie inserita sia nella Lista Rossa delle specie in pericolo d'Italia, che nella lista per la tutela della flora spontanea del Friuli-Venezia Giulia.

Altro

Informazioni sulla famiglia dall'NCBI Taxonomy Browser e bibliografiche dall'International Plant Name Index; immagini dalla galleria fotografica del Dipartimento di Biologia dell'università di Trieste.